Condizionale e Congiuntivo:
il periodo ipotetico in inglese
  Prima regola, semplicissima:    
il
congiuntivo imperfetto (che io fossi, che io mangiassi,  ecc.) in inglese si traduce con il simple past.
Esiste solo un verbo per il quale bisogna imparare la forma del congiuntivo:
to be. Infatti, se formuliamo una frase ipotetica, del verbo "essere" possiamo usare solo la forma were, per tutte le persone: pertanto  diciamo
 
 
If I were... If he were...
 
  e non If I was... If he was... (questa forma si può sentire nella lingua parlata o nelle canzoni, ma è sgrammaticata quanto "Se ero/Se sarei" in italiano).  
     
  Seconda regola:
il condizionale in inglese si forma premettendo l'ausiliare would (negativo wouldn't, contrazione 'd)
al
bare infinitive (infinito "senza to").
 
     
  Terza regola:
nelle frasi introdotte da
if si usano solo forme semplici dei verbi:
Zero/1st Conditional  -
simple present (I am, I eat, etc.);
2nd Conditional -
simple past (I had, I did, etc.);
3rd Conditional -
past perfect simple (I had seen, I had suspected, etc.).
 
     
 

Il periodo ipotetico

 
     
 

Le quattro forme principali di frase ipotetica in inglese vengono definite Zero, 1st, 2nd and 3rd Conditional.    
La prima (Zero Conditional) è una falsa ipotesi: piuttosto, esprime un fatto certo, dato per scontato.
1st e 2nd Conditional riguardano ipotesi formulate su qualcosa che ancora potrebbe  avvenire, cioè sono ipotesi relative al futuro. Con queste forme esprimiamo una speranza o una previsione.
Il 3rd Conditional non è propriamente  un'ipotesi, ma riguarda una considerazione su un evento passato: se qualcosa fosse o non fosse successo, si sarebbe verificata un'altra cosa che invece non si è o si è verificata. Con questa forma ci rammarichiamo o ci rallegriamo perché  qualcosa è (o non è) già successo.

 
     
  Non c'è una regola che faccia  preferire il primo condizionale al secondo, perché esprimono la stessa  idea: ovviamente,  però, l'uso del  condizionale al posto dell'indicativo nella frase principale rende maggiormente "dubbia" l'ipotesi.  
     
 
Costruzione:
 
     
 
Zero Conditional
if/when + simple present
 
main clause: simple present
 
If/When I have a headache I take an aspirin.
1st Conditional
if + simple present
 
main clause: will + bare infinitive
 
If it rains I won't go for a walk in the country.
2nd Conditional
if + simple past
 
main clause: would + bare infinitive
 
If I had enough money I would buy a new car.
3rd Conditional
if + past perfect (had + past participle)
 

main clause: would have + past participle

 
If you had asked me I would have told you.
Forma alternativa

"If" si può omettere, usando l'inversione:

Had + subject + past participle

 
Had you asked me I would have told you.
Nota:

Non è detto che si debba sempre iniziare il discorso con "if", anche se così sono stati fatti gli esempi sopra: è corretto anche iniziare con la frase principale.

I won't go out if it rains.

 
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
     
 
Should/Could have
 
     
 

Non si possono tradurre letteralmente le forme italiane

"avrei/sarei dovuto" — "avrei/sarei potuto"

(non esiste il participio passato di can o must)

 
 

Pertanto si dice

should have + past participle

could have + past participle

 
 

Avrei dovuto incontrarlo ieri. - I should have met him yesterday.

Avresti potuto studiare di più. - You could have studied more.

 
     
 
© 2008 Massimo Soranzio - Liceo Scientifico "Michelangelo Buonarroti", Monfalcone